Io al mare …

Mare, mare, mare, all’orizzonte solo mare.

A prima vista, potrebbe sembrare uno spettacolo destinato a far acqua da tutte le parti ma, in realtà, i sette Gnomi alla deriva sanno cogliere il lato più demenziale e comico di ogni situazione di acqua salata che incontrano.

Così, navigando tra il Mare Mostrum ed il Mar dei Sganassi, sfruttando la Corrente del Golf ma soprattutto quella della Canottiera, gli impavidi marinai si immergono alla ricerca di Atlantide per riemergere a Sottomarina, magari a bordo di un sottomarino che non si sa se sia giallo come quello dei Beatles oppure assomigli a quello descritto da Giulio Verze in Ventimila Teghe sotto i Mari.

In questo viaggio misterioso i Seven ospitano a bordo tre intellettuali veneti, tre uomini attempati ma ancora “in tiro” nonostante i fisici appesantiti e fuori forma, arrivati al mare controvoglia, per i quali lo sport più diffuso è quello di parlare delle donne in spiaggia vantandosi di improbabili partecipazioni olimpiche nella specialità del “Decatlon del Sesso”.

E forse, tra la sabbia nelle mudande moje del costume di lana e isole-spazzatura, tra ballate sull’intestino pigro e un lamentoso periscopio, anche gli spettatori, alla fine della serata, arriveranno a dire

io al mare non ci volevo venire”.

 

This entry was posted in Calendario.
UA-27521213-1